istituzionale

MC_001

MC_002

MS0_3715

MS0_5808

MS0_5898

MS0_6543

MS0_6764

MS09816_2

IMG_7156

IMG_7083

IMG_4890

IMG_4896

IMG_4955

IMG_5814

IMG_6329

IMG_6333

IMG_6447

IMG_6640

TS_001

Corsa all’Anello, la madrina è Dalila Pasquariello

La giovane attrice e modella sfilerà per il corteo storico del 13 maggio con un sontuoso abito

NARNI 14 aprile 2017 – Sarà Dalila Pasquariello la madrina della 49esima edizione della Corsa all’Anello, rappresentando il filone della bellezza. La giovane attrice, protagonista delle conosciute fiction Rai “Sotto copertura” e “Don Matteo 10”, sfilerà con il sontuoso abito che lo scorso anno venne indossato da Sara Zanier, in occasione del corteo storico che si terrà in centro storico sabato 13 maggio a partire dalle 21.
Dalila, splendida venticinquenne alta 1 metro e 76, dagli occhi verdi ed il portamento da indossatrice, senza dubbio stregherà con la sua eleganza e la sua grande bellezza tutto il pubblico della sfilata. Modella per Valentino e per altri marchi, con il suo portamento saprà senza dubbio valorizzare il ruolo che le ha assegnato l’Ente Corsa all’Anello e del quale va orgogliosa.
Dalila Pasquariello, inizia all’età di 15 a studiare portamento e a lavorare come modella, un anno dopo viene scelta per recitare nella miniserie “Senza Filtro”. Nel 2011 partecipa a Miss Italia guadagnando il quinto posto in classifica e vincendo la fascia nazionale di Miss Deborah, azienda per la quale inizia a lavorare.
Successivamente viene scelta dalla Rai come nuovo volto per gli annunci di Rai Tre e in seguito all’incontro con l’agente Veronica Carbone partecipa al casting per la miniserie “Sotto copertura” dove viene scelta per il ruolo di protagonista femminile, Anna. Successivamente ottiene un ruolo fisso, sempre con la casa di produzione LuxVide, nella serie Don Matteo 10 dove interpreta il ruolo di Sabrina Esposito, ventenne accusata del tentato omicidio della madre, che imposta un faticoso percorso di redenzione.
Grazie alle due fiction la Pasquariello ha ottenuto il consenso del grande pubblico, entrando nel cuore di migliaia di telespettatori.

RSS
Facebook
Google+
Twitter
YouTube
Instagram