fbpx

Mese: Ottobre 2021

Corsa, tutti i nomi degli eletti nei comitati dei terzieri

NARNI 25 ottobre 2021 – Si sono svolte ieri, domenica 24 ottobre, le elezioni per il rinnovo dei comitati dei terzieri di Mezule, Fraporta e Santa Maria, che rimarranno in carica fino ad ottobre 2024. Buona l’affluenza alle urne che ha contato la presenza di 406 elettori (148 a Mezule, 126 a Fraporta e 132 a Santa Maria). Sono stati eletti 19 membri per ogni comitato ai quali verrà aggiunto un membro uditore (nominato dal comitato) per un totale di 20. Gli incarichi verranno decisi e comunicati in seguito, dopo l’insediamento dei nuovi comitati. Ecco tutti i nomi degli eletti (il numero tra parentesi indica i voti).

MEZULE – Simone Galletti (102), Giulio Bacci (101), Alessandro Chiappalupi (94), Cesare Antonini (94), Mariella Agri (93), Francesca Carlini (90), Luka Kenno (89), Marco Lucci (84), Samuele Nevi (81), Renato Paci (79), David Ricciutelli (78), Vera Schweirz (77), Allegra Mercuri (75), Barbara Di Erasmo (75), Maria Vittoria Rossi (73), Stefano Chieruzzi (73), Saverio Scatolini (72), Brian Spadini (69), Serenella De Arcangelis (66).

FRAPORTA – Francesca Pei (104), Andrea Massarelli (101), Giuseppe Ratini (98), Ambra Bianconi (96), Pietro Bianconi (92), Noemi Passone (92), Luca Saltimbanco (90), Cesare Meloni (88), Edoardo Secondi (87), Alessio Rubini (83), Marco Vitelli (79), Damiano Ruffini (77), Lorenzo De Florio (73), Liliana Dell’Aglio (69), Leonardo Prete (67), Francesco Colasanti (64), Mirco Germondani (62), Alessandro Fratini (53), Marco Giovannetti (48).

SANTA MARIA – Diego Cipiccia (98), Marco Matticari (92), Marco Fucina (88), Pamela Raspi (87), Giorgia Latini (74), Maurizio Venturini (73), Corrado Onofri (71), Giacomo Venturini (70), Francesca Raspi (68), Raffaele Proietti (68), Caterina Biagetti (61), Lorenzo Leonardi (56), Matteo Veschitelli (55), Alberto Mascherucci (52), Giulia Cerenzia (51), Riccardo Vittori (51), Paolo Pagnanelli (49), Francesco Menicocci (45), Sacha Biagetti (40).

Le Gole del Nera

E’ di prima mattina che passi sotto il ponte romano. Lo chiamano di Augusto ma di recente sono nate incertezze. Tecnica costruttiva dubbia. Sembra vada collocato più tardi. Forse Marziale lo vide poco dopo costruito. Più o meno sotto i Flavi. Venne giù oltre mille anni dopo. Sinistrato forse dal terribile terremoto visto da Benedetto del Soratte e sfinito da qualche piena del Nera. Rimane un’arcata. Imponente.

Più oltre un mulino, oggi diversamente utilizzato, possesso degli Eroli. Lassù in alto S. Casciano. Abbazia tardantica distrutta i primi anni del 900 dai saraceni e restaurata da Orso abile monaco, attivo forse anche a S. Pietro a Ferentillo. Abbazia vescovile ebbe una storia con Farfa. Poi , nel 14esimo secolo, un Eroli vescovo ne fece abbazia commendatizia. E questo potrebbe spiegare la proprietà attuale del mulino che era, prima, possesso abbaziale. Vai oltre nel fresco mattino.

A sinistra la grotta che accoglieva tombe romane. La zona si chiama funara ma nulla ha a che fare con le corde. Sentieri di cinghiali per l’abbeverata. A destra Il Nera adesso limpido e rumoroso. Gattici altissimi. Salici gentili. Rovi ovunque che qui nascondono altro mulino. Il sole, adesso, è sceso. Splendono corrusche le rupi abitate ab antiquo dall’eremita di San Jacobo. Vennero giù in pezzi dal terremoto evocato da Benedetto. Occuparono il Nera emergendo di un cubito. Scendiamo più oltre e biforchiamo la strada dell’Asse. ” Da Roma a Berlino un cipresso e un pino” rimangono, il cipresso e il pino, oltre a un nuovo sistema viario.

Più avanti centrali e centrali e fiume soggetto a torsioni. Da queste parti una delle centrali più antiche d’Italia. Sgorga acqua acidula. Gelida. Attraversiamo. Su, a media costa, il convento di S. Giovanni e miniere di ferro. A sinistra Stifone ed acque di singolare colore come diceva Claudiano. Laggiù, sullo sfondo, la strettoia ove Tiberio immaginava diga che difendesse Roma dalle piene del Tevere che erano, poi, quelle del Nera. Dopo: il porto fluviale di Narni da dove molti amavano imbarcarsi per l’ Urbe. Una poiana gira verso il sole. Il silenzio accarezza un alito di vento.

Bruno Marone

Elezioni comitati terzieri, si vota domenica 24 ottobre

NARNI 22 ottobre – Domenica 24 ottobre si terranno le elezioni per il rinnovo dei comitati dei terzieri di Mezule, Fraporta e Santa Maria che rimarranno in carica per tre anni, fino ad ottobre 2024. Le votazioni si svolgeranno alla Loggia degli Scolopi dalle 9 alle 20. Ogni elettore potrà indicare al massimo 19 preferenze.

CANDIDATI TERZIERE MEZULE – Per il terziere Mezule i candidati sono: Mariella Agri, Cesare Antonini, Giulio Bacci, Simone Belli, Gabriele Bontempo, Francesca Carlini, Alessandro Chiappalupi, Stefano Chieruzzi, Serenella De Arcangelis, Gianni Di Antonio, Barbara Di Erasmo, Maurizio Donzellini, Simone Galletti, Luka Kenno, Leonardo Laudi, Marco Lucci, Allegra Mercuri, Samuele Nevi, Renato Paci, David Ricciutelli, Maria Vittoria Rossi, Saverio Scatolini, Vera Schweirz, Brian Spadini.

CANDIDATI TERZIERE FRAPORTA – Per il terziere Fraporta i candidati sono: Ambra Bianconi, Pietro Bianconi, Francesco Colasanti, Lorenzo De Florio, Liliana Dell’Aglio, Alessandro Fratini, Mirco Germondani, Marco Giovannetti, Andrea Massarelli, Cesare Meloni, Noemi Passone, Francesca Pei, Leonardo Prete, Giuseppe Ratini, Alessio Rubini, Damiano Ruffini, Luca Saltimbanco, Edoardo Secondi e Marco Vitelli.

CANDIDATI SANTA MARIA – Per il terziere Santa Maria i candidati sono: Leonardo Basilotta, Caterina Biagetti, Sacha Biagetti, Giulia Cerenzia (Ceres), Diego Cipiccia, Marina Cirulli, Annarita Falocco, Marco Fucina (Fux), Giorgia Latini, Lorenzo Leonardi (Moschino), Alberto Mascherucci (Bracco), Marco Matticari, Francesco Menicocci, Corrado Onofri, Paolo Pagnanelli (Panino), Raffaele Proietti (Raffo), Francesca Raspi, Pamela Raspi, Federico Ruffini, Giacomo Venturini (Mammo), Maurizio Venturini (Piro), Matteo Veschitelli e Riccardo Vittori.

Corsa, continua la collaborazione con Miami: oggi conferenza su Dante

NARNI 19 ottobre 2021 – Oggi, martedì 19 ottobre, alle 16 orario statunitense (22, orario italiano) la professoressa Sara Piccolo Paci terrà una conferenza da remoto intitolata “Weren’t Dante’s Devils Fashionably Dressed? Temptations and Damnations in Medieval Iconographies”, rivolta agli studenti delle scuole di Miami ed ai consolati italiani presenti negli Stati Uniti.

 L’immaginario dell’Inferno di Dante ha plasmato la strada su come guardiamo l’immagine del diavolo e, spesso, è solo qualcosa di “spaventoso”. Ma come venivano realmente rappresentati i diavoli in epoca medievale? Quali paure volevano suscitare? Il loro “look” era sempre lo stesso, o anche il diavolo stesso era vestito alla moda? La moda trasmetteva un’idea di comportamento peccaminoso e, in questo caso, come si esprimeva nelle immagini contemporanee? E, infine, che dire dell’influenza dell’immaginario dantesco sulla moda contemporanea? Analizzeremo e impareremo a guardare insieme i significati profondi dietro un concetto solo apparentemente facile da guardare.

La conferenza, inserita tra gli eventi della Settimana della Lingua Italiana, rientra nella collaborazione tra Odli, Consolato Italiano di Miami e Associazione Corsa all’Anello, iniziata all’inizio del 2021 con lo spettacolo dedicato a Dante Alighieri “Dante 700 – Inferno – E quindi uscimmo a riveder le stelle”, diffuso nelle scuole e nelle università della circoscrizione consolare di Miami in cui si insegna italiano e proseguito con la mostra degli abiti del corteo storico narnese, che rimarranno esposti fino al 31 ottobre all’Istituto di Moda Marangoni, sede di Miami, per poi venire trasferiti dal 4 novembre al 12 dicembre alla Florida Atlantic University che si trova a Boca Raton, sempre in Florida.

Sara Paci Piccolo è docente di Storia dell’Arte e dell’Abbigliamento, Sociologia della Moda, Storia del Cristianesimo e delle Religioni, Tecniche di Sartoria Storica, per il Polimoda di Firenze, il Fashion Institute of Technology di New York/Firenze e molti altri istituti di formazione superiore.

Tra le sue pubblicazioni: Parliamo di Moda (Bologna, 2004); Storia delle Vesti Liturgiche, Forma, Immagine e Funzione (Milano, 2008, tradotto in portoghese, 2021); Rosa Sine Spina, i fiori simbolo di Maria tra arte e mistica (Milano, 2015); Death dress You anew: Fashion as Transience and limit of Human Life in Christian Literature and iconographies between the Twelfth and Nineteenth Centuries (Bloomsbury, London-Oxford-New York-New Delhi-Sydney, 2017); Le Virtù della Vanità, Il Trecento (Sarzana, 2019); Vestirsi (Assisi, 2021).

Narni ospiterà la premiazione del Miglior Cavaliere d’Italia

NARNI 18 ottobre 2021 – Sarà Narni, la città della Corsa all’Anello che ospiterà, il 27 novembre prossimo, la cerimonia di premiazione del premio nazionale ‘Miglior Cavaliere d’Italia’, giunto alla quarta edizione e definito anche ‘Galà dei Cavalieri’.

Grazie alla disponibilità, e con la fattiva collaborazione organizzativa dell’Associazione Corsa all’Anello, Narni sarà dunque la città nella quale saranno premiati i cavalieri e le amazzoni che hanno vinto le giostre e quintane storiche (dove si corre in rappresentanza di una contrada, rione, terziere in un contesto storico) e non storiche (le gare ad iscrizione dove il cavaliere e l’amazzone corrono a titolo personale).

L’edizione di quest’anno sarà particolare poiché vedrà incluse le manifestazioni disputate nel 2020 (in totale sono state cinque le manifestazioni corse lo scorso anno) ed ovviamente quelle effettuate quest’anno, nel 2021.

Il regolamento del premio prevede la consegna della ‘Pergamena d’Autore’ (prossimamente sarà annunciata la pittrice di questa edizione) ai vincitori delle sei categorie in cui è articolato il premio unico nel suo genere in ambito nazionale. Durante la cerimonia, saranno premiati il ‘Miglior Cavaliere’, ‘Miglior Amazzone’, ‘Miglior Giovane Under 18’, ‘Binomio più vittorioso’, ‘Scuderia più vittoriosa’ e ‘Proprietario del cavallo più vittorioso’. I nomi dei vincitori saranno svelati in occasione della cerimonia.

Fin dalla prima edizione del 2017, ideata per festeggiare il decimo anno del progetto nazionale ‘Si dia inizio al torneamento – Giostre, Quintane e Palii d’Italia’, la premiazione si svolge a rotazione in una delle città dove si disputano le più importanti manifestazioni storiche cavalleresche.

Nel 2017 la cerimonia si è tenuta ad Ascoli Piceno, nel 2018 a Foligno e nel 2019 a Sulmona.

Corsa, negativi i controlli antidoping sui cavalli

NARNI 8 ottobre 2021 – Sono risultati negativi i controlli antidoping effettuati sui cavalli in occasione della Corsa all’Anello disputata domenica 5 settembre al Campo de li Giochi e vinta dal terziere Fraporta. Le risposte degli esami, effettuati dall’Unire Lab di Milano, sono arrivate nei giorni scorsi e hanno dato tutti esito negativo, non riscontrando alcuna presenza di sostanze dopanti nel sangue dei cavalli. Al termine della gara, come da prassi, sono stati prelevati campioni di sangue da tre cavalli sorteggiati, uno per terziere, che hanno disputato la giostra equestre.

“Siamo molto soddisfatti del risultato delle analisi effettuate – hanno affermato i responsabili della segreteria tecnica dell’Associazione Corsa all’Anello Filippo Miliacca e Giovanni Cipiccia –  che conferma, come di consueto, il grande rispetto delle regole e della salute dei cavalli, punti fermi che da sempre contraddistinguono la Corsa all’Anello. Il nostro ringraziamento va alle scuderie ed ai responsabili Simone Galletti e Federico Minestrini (Mezule), Edoardo Secondi, Federico Grillini e Luca Saltimbanco (Fraporta) e Diego Cipiccia (Santa Maria), insieme ai cavalieri che hanno disputato la gara ed ai loro staff per l’eccellente lavoro svolto, all’insegna della sportività, dell’agonismo, della lealtà e del rispetto dei cavalli”. 

La Corsa all’Anello sbarca in Florida

NARNI 6 ottobre 2021 – La Corsa all’Anello sbarca in Florida. E’stata infatti inaugurata ieri, 5 ottobre, nella sede dell’Istituto di Moda Marangoni della città statunitense, la mostra degli abiti del corteo storico narnese, organizzata dal Consolato Italiano di Miami, in collaborazione con l’Associazione Corsa all’Anello ed ODLI (Organizzazione Diffusione Linga Italiana).

La mostra, che rimarrà aperta fino al 31 ottobre, è stata realizzata in occasione della Settimana della Lingua Italiana (terza settimana di ottobre), conta l’esposizione di otto abiti medievali del corteo storico della Corsa all’Anello (due del terziere Mezule, due di Fraporta, due di Santa Maria e due dell’Associazione Corsa all’Anello). Gli studenti dell’Istituto, inoltre, ispirandosi alle fotografie degli abiti esposti e che sono state inviate precedentemente, hanno creato dei bozzetti con linea contemporanea, ispirandosi proprio agli abiti medievali che poi verranno recapitati all’Associazione Corsa all’Anello. Ogni abito ha la sua scheda e la sua descrizione per quanto riguarda storia, tessuti e ricerca iconografica. Nei locali della mostra viene trasmesso un video che racconta Narni e la Corsa all’Anello con didascalie in lingua inglese realizzato in sinergia con l’Assessorato al Turismo del Comune di Narni e sono presenti le brochure della Corsa all’Anello, insieme alla presentazione dell’evento. La mostra ha subito suscitato molto interesse. La fattura, i tessuti dei costumi, le scarpe ed i cappelli hanno attirato l’attenzione dei presenti che ne hanno potuto apprezzare anche la “modernità”. Commenti molto positivi anche sul video che fa da suggestivo sfondo agli abiti. Le scuole, come hanno riferito gli organizzatori, stanno prenotando la visita ai costumi. Gli abiti, poi, dal 4 novembre al 12 dicembre verranno trasferiti alla Florida Atlantic University che si trova a Boca Raton, sempre in Florida.

Gli studenti coinvolti in questo circuito sono oltre 13mila, un numero importante che rappresenta un’occasione preziosa per la visibilità della Corsa all’Anello nel mondo. La collaborazione tra Odli, Consolato Italiano di Miami e Associazione Corsa all’Anello è iniziata all’inizio del 2021 ed ha trovato spazio in un primo evento che si è tenuto nel mese di marzo: lo spettacolo dedicato a Dante Alighieri “Dante 700 – Inferno – E quindi uscimmo a riveder le stelle” di e con Andrea Mengaroni, trasmesso ad aprile in streaming sui canali ufficiali della Corsa all’Anello. Il video è stato diffuso nelle scuole e nelle università della circoscrizione consolare di Miami in cui si insegna italiano e potrà essere utilizzato a scopo didatticoe per valorizzare la ricca e multiforme cultura italiana.

Copyright © 2009 - 2021 by Ente Corsa all'Anello - Narni (TR). Tutti i diritti sono riservati ed è vietato qualsiasi utilizzo non autorizzato.