fbpx

Conosci “La Corsa”

Corsa all'Anello

Il Gusto di Vivere la Storia

A.D. 1371

GLI EVENTI DA NON PERDERE

Fra gli eventi tradizionali più apprezzati del programma di Corsa all’Anello vale la pena ricordare:

  • il passaggio del Banditore
  • la Corsa Storica in Piazza dei Priori
  • le Giornate Medievali dei tre Terzieri
  • gli Ambienti Animati
  • la suggestiva Offerta dei Ceri in Cattedrale
  • le tre Benedizione dei Cavalieri
  • il Grande Corteo Storico che vede sfilare oltre 800 figuranti
    e ovviamente
  • l’imperdibile Corsa all’Anello al Campo de li Giochi.

CHE COS’É LA “CORSA ALL’ANELLO”
La Corsa all’Anello di Narni è una rievocazione storica
dedicata al santo patrono Giovenale, primo vescovo della città.

QUANDO SI SVOLGE
Nelle due settimane antecedenti la seconda domenica di Maggio quando avviene l’attesa giostra equestre la città si veste di Medioevo e con la macchina del tempo catapulta la sua atmosfera e le sue vie nel lontano 1371, anno al quale si ispirano tutti i festeggiamenti.
Per 3 anni l’evento ha raddoppiato con la rivincita quindi per info su questo è su altri appuntamenti speciali invitiamo a consultare i nostri canali.

UN PO’ DI STORIA
Negli antichi Statuti il “de anulo argenteo currendo” viene indicato come il palio più importante ed ambito, riservato ai migliori Cavalieri del territorio che si contendevano il ricco premio di cento soldi cortonesi cercando di infilare con una lancia, al galoppo, un piccolo anello di ferro sospeso in aria.

DALLA TRADIZIONE ALLA GARA MODERNA
Ora la tradizione della gara viene mantenuta nella suggestiva Corsa Storica che ha luogo proprio il 3 Maggio, giorno del patrono nell’antica Platea Major, la piazza dei Priori, mentre la vera Corsa all’Anello, pur traendo origine da ciò, presenta regole moderne e viene disputata al “Campo de li giochi” ogni seconda domenica di Maggio.

I TERZIERI
I tre terzieri che si contendono l’ anello d’argento sono Mezule, dai colori bianconeri, Fraporta, con i colori rosso blu e Santa Maria, dal vessillo arancio viola.
Ogni terziere dispone di una propria scuderia, in cui si allenano cavalli e cavalieri, di una propria sartoria per la realizzazione degli abiti per il grande corteo e per le rappresentazioni dei gruppi storici: arcieri, danzatrici, sbandieratori, musici e spadaccini, che per tutta la festa si esibiscono nelle vie e nelle piazze.

L’OFFERTA ENOGASTRONOMICA 
Inoltre i Terzieri dispongono anche di osterie tipiche, qui la famosa enogastronomia umbra incontra il divertimento.

LA GIOSTRA EQUESTRE
Ora arriviamo alla Corsa vera e propria, la gara equestre , momento più avvincente della festa, che rappresenta la contesa dell’ambito Anello d’Argento fra i tre terzieri. L’adrenalina, la velocità, la precisione, la tecnica, lo scontro diretto rendono la gara unica nel suo genere.

IL GRANDE CORTEO STORICO
La sera antecedente la Corsa si svolge il Grande Corteo storico, considerato uno dei più belli d’Italia
sia per il suo impatto visivo, sia per la ricerca storica condotta sugli abiti, filologicamente attinenti all’epoca.

Più di mille figuranti, tutti ricostruiti dopo un capillare lavoro di ricerca sul personaggio e sul costume ripropongono la tradizionale processione in onore di San Giovenale del 1371. Le antiche vie della città illuminate dal chiarore delle fiaccole e animate dallo sventolio delle bandiere tornano a sognarsi antiche.

Scopri il Corteo nel dettaglio

OLTRE 100 EVENTI
Oltre alla Corsa all’Anello e al Corteo Storico altri cento eventi si snodano per tutta la durata della festa e spaziano dalle giornate medievali, alle benedizioni dei cavalieri, dall’offerta dei ceri fino ad arrivare agli spettacoli dei gruppi artistici e culturali, dalle mostre al mercato medievale e alle ricostruzioni degli ambienti nelle vie e nelle piazze che fra antichi mestieri, fiaccole e bandiere rendono la festa ancora una magia, una magia che è difficile da raccontare a parole e allora per comprenderla a pieno e viverla con noi vi aspettiamo a Narni, per la Corsa all’Anello!

3

TERZIERI

15000

VISITATORI

53

EDIZIONI

1000

COSTUMANTI

CORSA ALL’ANELLO NELLA STORIA

Nessuna festa a Narni superava per fasto e durata quella che si svolgeva in onore del Santo Giovenale, Primo Vescovo della città. Nel culto locale la festa si colloca tradizionalmente al 3 maggio.

Gli statuti cittadini rinnovati nel 1371, codificarono quelli che erano gli antichi riti e i ludi che si svolgevano a Narni in onore di Giovenale defensor civitatis.

Sin dal primo maggio il Banditore rendeva pubblico l’evento festivo. La sera del 2, dopo compieta, si svolgeva una imponente processione: la luminaria si recava sotto lo sventolio dei gonfaloni, accompagnata dai cori religiosi e dal suono degli strumenti musicali, nella Cattedrale dove Castelli e Corporazioni venivano vocati ad effettuare la propria offerta di cera.

Il 3 maggio, giorno dedicato al Santo Giovenale, dopo una solenne cerimonia religiosa in Cattedrale, la festa assumeva il proprio carattere ludico, lasciando spazio ai tradizionali giochi equestri; la corsa del Palio e la corsa all’Anello.

La prima era una competizione di pura velocità che si effettuava lungo il percorso che da S. Andrea in Lagia raggiungeva il petronum nella Piazza dei Priori alla quale i milites e gli equites, potevano iscrivere un loro cavallo guidato da un giovane cavaliere. Il premio era un Palio di seta della lunghezza di circa sei metri del valore di tre libbre d’oro.

La Corsa all’Anello era invece riservata ai cavalieri narnesi. II Dominus Vicarius invitava coloro che intendevano correre l’anello a schierarsi all’angolo della chiesa di S. Salvato nella Piazza dei Priori per poi scagliarsi con la proprio asta ad infilare il bersaglio del valore di 100 Soldi Cortonesi. L’ordine di partenza era stabilito secondo l’appartenenza alle Brigate militari dei Terzieri: Mezule, Fraporta, Santa Maria.

L’acquisto del Palio e dell’Anello era effettuato con l’esborso di 4 Fiorini d’oro spettante alla comunità ebraica.

Durante il cinquecento, si aggiunsero ai tradizionali giochi, il combattimento tra il bufalo e il toro, la lotta, la quintana, le commedie allestite dai giovani narnesi, la colazione offerta alle donne.

Copyright © 2009 - 2021 by Ente Corsa all'Anello - Narni (TR). Tutti i diritti sono riservati ed è vietato qualsiasi utilizzo non autorizzato.