Corsa, effettuate le prove ufficiali

NARNI 10 agosto 2021 – Domenica scorsa (8 agosto) al Campo de li Giochi si è svolta la prima sessione di prove ufficiali della Corsa all’Anello che si terrà il 5 settembre. A scendere in campo per provare fondo, tempi e assetti di gara sono stati i cavalieri di Mezule, Fraporta e Santa Maria che hanno dimostrato abilità e destrezza. I fantini, che hanno avuto a disposizione 6 prove da 5 minuti a terziere, hanno saggiato il campo, verificato ferrature e reazioni di ogni singolo binomio (cavallo-cavaliere) ed approntato strategie idonee per vincere la gara.

Il primo terziere a scendere in campo è stato Mezule con i cavalieri titolari Ernesto Wilmi Santirosi, Tommaso Finestra e Mirko Concetti e la riserva Cristiano Liti. I fantini hanno girato su Scoiattolina, Air County, Caccia alla Volpe e Bridge Ares.

Subito dopo è stata la volta di Fraporta con i cavalieri titolari Luca Paterni, Leonardo Piciucchi e Jacopo Rossi. I fantini hanno montato i cavalli Don Medellin, Oro Y Plata, Mazzini e Receptivo.

A chiudere la sessione di prove è stato il terziere Santa Maria con i cavalieri titolari Tommaso Suadoni, Marco Bisonni e la riserva Diego Cipiccia. I cavalli sui quali hanno girato i fantini sono Superemma e Monsieur Polly.

La seconda sessione di prove ufficiali si terrà al Campo de li Giochi sabato 21 agosto alle 17, con la stessa modalità delle prime prove. L’accesso sarà consentito ad un massimo di 200 persone. L’ingresso agli spalti sarà permesso ai soli possessori di Green Pass.

“Siamo molto soddisfatti – hanno spiegato i responsabili della segreteria tecnica dell’Associazione Corsa all’Anello Filippo Miliacca e Giovanni Cipiccia – dell’andamento delle prove. Abbiamo messo a disposizione una buona pista che da pochi giorni è stata reintegrata con nuova sabbia. Abbiamo potuto assistere a delle prove soddisfacenti con un debuttante, Leonardo Piciucchi, che è andato molto bene. Siamo sicuri che la Corsa all’Anello del 5 settembre, sarà molto avvincente. Anche per quanto riguarda i cavalli e la loro cura da parte dei terzieri c’è grande soddifazione. Erano presenti anche la commissione veterinaria che aveva effettuato le visite ai cavalli e la veterinaria della Federazione, che si sono complimentati”.