Focus laboratori: la cucina medievale

Questo ambito vuol creare un ambiente che in primis favorisca la conoscenza della cucina medievale, sia come atmosfera che come gusto, settore in crescita nell’ambito delle feste medievali, ma ancora sconosciuto al grande pubblico ed ancora poco esplorato a livello di cucina professionale.

Si allestirà quindi una taverna sui generis anche per il panorama delle Feste Storiche, secondo tutti i dettami di una taverna dell’epoca, dai tavoli alle suppellettili (secondo gli Statuti Narnesi del 1371) alle pietanze, create dalla trasformazione di materie prime a km 0, all’atmosfera, creata dalla presenza di menestrelli, giocolieri, e giochi da tavola ovviamente medievali.

Si avranno quindi corsi a livello teorico che si atterranno alla storia, cultura, metodologia e ambientazioni della cucina medievali, fino alla conoscenza delle derrate in uso, qualcuna delle quali andata perduta ed altre in via di riscoperta, dal fagiolo dell’occhio, ai grani antichi, al vino ciliegiolo.

Ma anche corsi a livello pratico sulle tecniche di cucina e realizzazione di pietanze tipicamente medievali, grazie alla cucina che si intende realizzare per la taverna, negli ambienti già destinati, non a caso, al mercato coperto, che sfoceranno in eventi gastronomici, quali degustazioni, banchetti, o mostre mercato che coinvolgano i produttori locali di prodotti tipici. Le collaborazioni sono in via di sviluppo.