Corsa all’Anello, le date della “tradizione”

NARNI – L’Associazione Corsa all’Anello sta lavorando al programma della 52esima edizione della festa dedicata a San Giovenale che inizierà il 23 aprile e terminerà il 10 maggio. Intanto, ecco qualche anticipazione sulle date della tradizione che da sempre costituiscono fulcro e radici del programma.

Il 23 aprile la festa si aprirà con il passaggio del banditore e l’apertura dei tipici forni e delle osterie, seguiti nei giorni seguenti dalle giornate medievali dei terzieri. Sabato 2 maggio sarà la volta della tradizionale offerta dei ceri in Cattedrale che farà da suggestivo prologo alla giornata del santo patrono Giovenale. Il 3 maggio si terrà la mattina la messa solenne in Cattedrale e la processione per le vie del centro storico, mentre il pomeriggio la corsa storica in piazza dei Priori, anticipazione della corsa moderna che si terrà al Campo de li Giochi.

Mercoledì 6 maggio inizieranno le emozionanti benedizioni ed investiture dei cavalieri dei terzieri. Inizierà Fraporta nella chiesa di San Francesco, seguita giovedì 7 maggio da Santa Maria nella chiesa di Santa Maria Impensole e l’8 maggio da Mezule nella chiesa di Santa Margherita. Come da tradizione, al termine delle benedizioni, i cavalieri dei terzieri accompagnati dal corteo si recheranno in Cattedrale per portare in dono una rosa a San Giovenale. Sabato 9 maggio a partire dalle 21,30 si snoderà per le città il suggestivo corteo storico formato da 700 costumanti in abito medievale che ricreeranno in un centro storico illuminato solo da fiaccole, la processione del 1371 dedicata al santo patrono. La Corsa all’Anello terminerà domenica 10 maggio con l’avvincente gara equestre al Campo de li Giochi, in cui i cavalieri di Mezule, Fraporta e Santa Maria si daranno battaglia per conquistare l’ambito anello d’argento, ora nel bottino di Fraporta che ha vinto l’edizione 2019 (La Rivincita di settembre era stata vinta invece da Mezule ndr).

 Il programma sarà anche ricco di concerti, mostre, spettacoli e convegni che arricchiranno l’offerta culturale della Corsa all’Anello.