Rivincita, domani c’è l’offerta dei ceri

NARNI 20 settembre 2019 – Rush finale per La Rivincita che terminerà domenica 22 settembre con la gara equestre al Campo de li Giochi. Domani sera, 21 settembre, ci sarà invece una cerimonia ricca di suggestione: l’ offerta dei ceriin Cattedrale (alle 21.30) che avverrà in onore della Vergine Maria, alla quale La Rivincita è dedicata. 

OFFERTA DEI CERI – Rigidamente regolamentata dagli statuti cittadini del 1371, questa cerimonia è la maggiore estrinsecazione di storicità religiosa e laica. Tutte le magistrature comunali e quelle di nomina pontificia, gli anteposti delle arti e tutto il popolo narnese si recheranno in processione ad offrire ceri e palii alla Madonna.

I ceri verranno portati accesi, segno di tributo devozionale, solo dagli uomini, in un corteo istituzionale di cariche pubbliche, seguito dalla processione spontanea di coloro che, secondo la storica tradizione, avevano comunque un motivo per ringraziare o supplicare la Vergine Maria, di qualsiasi categoria sociale, uomini, donne e bambini.

 Fra gli uomini, alla sinistra dell’altare e le donne alla destra, troneggerà l’immagine della Madonna, sfavillante nei ceri accesi in suo onore, che poi percorrerà alla fine della cerimonia le vie del centro storico per ricevere in piazza dei Priori l’omaggio, stavolta prettamente laico.

ALTRI EVENTI DI SABATO 21 SETTEMBRE – Domattina alle 11 in centro storico ci sarà un’estemporanea di pittura in collaborazione con l’associazione Ponte degli Artisti di Terni, mentre alle 11.45 al teatro comunale Manini ci sarà la conferenza stampa degli Sbandieratori Città di Narni che presenteranno gli eventi organizzati in occasione dei festeggiamenti del 40esimo anniversario del gruppo. Dalle 16 alle 18 sarà la volta degli Eventi a Palazzo (Palazzo dei Priori) ed alle 18 in piazza dei Priori si terrà il sorteggio dei cavalieri che disputeranno La Rivincita di domenica. Alle 18.30 alla Loggia dei Priori si terrà l’evento “L’andar per le vie del gusto…”, degustazione in musica a cura dell’associazione produttori ciliegiolo di Narni e dell’associazione culturale Concertino.