Tag: narni

Rivincita, la parola a Mezule

NARNI 30 settembre 2019 – L’anello d’argento è tornato al terziere Mezule, dopo sei anni (l’ultima vittoria della Corsa all’Anello risale al 2013) e la gioia è stata grande. I bianconeri si sono presi La Rivincita sul terziere Fraporta che aveva vinto La Sfida dello scorso maggio, trionfando alla terza edizione della gara equestre che per la prima volta è stata disputata a settembre.

 LA GIOIA DEL CAPO PRIORE – “Una gioia unica – ha affermato il capo priore di Mezule Cesare Antonini, commentando la vittoria –  che ripaga tutti gli sforzi e il lavoro di 365 giorni all’anno e di un mese di Corsa all’Anello che ormai riempie la vita della città di Narni. Noi abbiamo creduto tantissimo nella Rivincita (crediamoci tutti insieme!) e abbiamo vissuto nove giorni meravigliosi lavorando tantissimo tra osterie ed eventi ma divertendoci e creando un gruppo meraviglioso che si è sviluppato ancora di più dopo l’avvio di questo triennio. Abbiamo riportato l’anello a casa dopo sei anni di digiuno – ha continuato –  e dopo la storica cinquina dei record. E’ un progetto a lungo termine basato sui giovani e che ha richiesto lavoro, decisioni durissime e investimenti. La sconfitta non avrebbe cambiato nulla sul nostro plan ma la vittoria appaga, soddisfa e crea il giunto entusiasmo che servirà per lavorare e lottare per la Sfida di maggio. A livello personale è una soddisfazione pazzesca. Ho vinto a Mezule sette anelli in tredici anni di gestione passando tutti i ruoli dell’organigramma. Siamo un gruppo fantastico che ha passato un momento di cambiamento che definirei epocale ma che ha prodotto un’energia positiva che abbiamo incanalato nelle decisioni giuste prese tutti insieme. Domenica – ha concluso Antonini –  ho definito la vittoria così dalla loggetta degli Scolopi: “Quando venite in campo e vi guardo negli occhi mentre mi abbracciate rivedo tutto come quando rivedi il film della tua vita un attimo prima di morire. Solo che non sei morto ma sei comunque in Paradiso ed è tutto bianconero”.

LA SODDISFAZIONE DELLA SCUDERIA – Soddisfazione anche in scuderia. “Siamo molto felici – hanno spiegato i responsabili Simone Galletti e Federico Minestrini – della vittoria, ma questo ci pare scontato. Quello che vogliamo sottolineare è il grande lavoro fatto dalla scuderia e da tutto il terziere per arrivare a vincere questo anello, atteso per tanti anni. Noi siamo da poco alla guida del team e possiamo ritenerci enormemente soddisfatti del traguardo raggiunto, a coronamento di tanto lavoro, tanta tenacia, tanti sacrifici e dalla volontà di entrare sempre in campo a testa alta, provando a dare il massimo. E così è stato, domenica. Noi – hanno continuato –  non possiamo fare altro che ringraziare i nostri cavalieri, Mirko Concetti, Tommaso Finestra e Ernesto Wilmi Santirosi che con la passione di sempre hanno gareggiato, portando a casa stavolta la meritata vittoria. Ma il nostro grazie va anche a tutte le persone che tutto l’anno frequentano la scuderia e ci aiutano e a tutto il terziere che crede in noi. La gioia è tanta e possiamo dire tranquillamente che ci siamo meritati quell’anello d’argento che ripaga di tanto lavoro. Ma ovviamente non è finita qui. Ci metteremo subito al lavoro in vista del prossimo anno e della Corsa all’Anello 2020, non mollando mai la presa. La serietà e la caparbietà con cui siamo abituati a lavorare in scuderia – hanno concluso –  continueranno a contraddistinguere il nostro percorso”.

Leggi anche “Rivincita, trionfa Mezule”

Rivincita, tante le presenze nel fine settimana

NARNI 16 settembre 2019
Bilancio positivo per il primo fine settimana di eventi della Rivincita. Tante le persone che si sono recate in centro storico per assistere alle manifestazioni e per mangiare nelle tipiche osterie che hanno fatto per tutto il week end il tutto esaurito.

Bene la lettura del bando e le inaugurazioni delle mostre, così come hanno ricevuto molti applausi i Narnia Cantores che venerdì si sono esibiti nel concerto di apertura e l’attore Edoardo Siravo, protagonista di un evento molto apprezzato alla Loggia dei Priori.

Suggestiva e ben riuscita anche la benedizione dei cavalieri che si è tenuta sabato sera in una Cattedrale gremita di gente, con una nuova formula. A differenza della Sfida, dove ogni terziere in giorni differenti benedice i propri cavalieri nella chiesa rionale, la benedizione dei cavalieri di Mezule, Fraporta e Santa Maria che domenica 22 settembre disputeranno la gara al Campo de li Giochi è stata fatta in maniera congiunta con una emozionante cerimonia officiata dal parroco Don Sergio Rossini.
I cavalieri giostranti sono arrivati in corteo accompagnati dai propri priori, dalle famiglie nobili di appartenenza, dai famigli. Il corpo delle magistrature cittadine recava invece i simboli dei terzieri in tre figure allegoriche con i simboli degli stessi e l’anello in palio per la Rivincita. In occasione dell’evento religioso sono state fatte anche delle letture da Donna de Paradiso, sulle note dello Stabat Mater, di Jacopone da Todi.

Successo infine per il cuoco Giorgione, ospite molto atteso e grande amico della Corsa all’Anello che domenica sera si è esibito in un cooking show rapendo l’attenzione ed il palato dei commensali che hanno fatto il tutto esaurito al Giardino dei Semplici di Palazzo dei Priori.

GLI EVENTI DI OGGI E DOMANI
Stasera, 16 settembre, alle 21 in piazza dei Priori ci sarà “Instrumentalis, humana, mundana, semper musicae l’anima brama”, spettacolo musicale a cura di associazione culturale Concertino e gruppo musici comunali.
Domani sera, 17 settembre, sarà la volta alle 21.30 alla Loggia dei Priori di “Sonata Medievale”, duetto di violino e chitarra.

Rivincita, domani si alza il sipario

12 settembre 2019 – Si alzerà domani, venerdì 13 settembre, il sipario su La Rivincita della Corsa all’Anello. Le manifestazioni prenderanno il via alle 18 con il passaggio del banditore in centro storico, seguito dall’apertura delle tipiche osterie e terminerà domenica 22 settembre con l’attesa gara equestre al Campo de li Giochi (alle 16:00) preceduta dal corteo storico che partirà dal centro storico alle 14:00.

Molti gli eventi in programma tra manifestazioni della tradizione, concerti, spettacoli, mostre, conferenze e banchetti.

EVENTI DELLA TRADIZIONE – Sabato 14 settembre alle 21.30 si terrà la benedizione dei cavalieri che parteciperanno alla gara equestre del 22 settembre. A differenza della Sfida, dove ogni terziere in giorni differenti benedice i propri cavalieri nella chiesa rionale, stavolta la benedizione sarà congiunta ed avverrà nella Cattedrale con una suggestiva cerimonia officiata dal parroco Don Sergio Rossini.  In occasione dell’evento religioso verranno fatte anche delle letture da Donna de Paradiso, sulle note dello Stabat Mater, di Jacopone da Todi.

La sera antecedente alla gara equestre, il 21 settembre, ci sarà invece una suggestiva offerta dei ceri in Cattedrale che avverrà in onore della Vergine Maria, alla quale La Rivincita è dedicata. Tutte le magistrature comunali e quelle di nomina pontificia, gli anteposti delle arti e tutto il popolo narnese si recavano in processione ad offrire ceri e palii alla Madonna, nella vigilia della sua festività. E la rievocazione sarà la rappresentazione di questo suggestivo momento. L’immagine della Vergine Maria, sfavillante nei ceri accesi in suo onore, percorrerà alla fine della cerimonia le vie della città per ricevere in piazza dei Priori l’omaggio, stavolta laico.

BANCHETTO MEDIEVALE – Mercoledì 18 settembre La Notte delle Tabernae presenterà “A tavola con i priori”, banchetto medievale che si terrà nella magnifica cornice trecentesca della Loggia dei Priori. Il banchetto sarà accompagnato da una spiegazione della cucina medievale, musica, danza ed animazione, per trascorrere un’intera serata vivendo il Medioevo in tutte le sue sfaccettature. Il menù prevede frutta fresca di stagione, zuppa di cicerchie e porcini, agnello in salsa dorata, carote al miele ed uvetta, mangiare degli angeli e vino alla lavanda. I posti sono limitati (massimo 50 persone).
La prenotazione è obbligatoria (340.1580325).

MOSTRE, CONCERTI E CONFERENZE – Saranno molti gli eventi culturali in programma per La Rivincita, iniziando dal grande concerto di apertura “Cuncti Simus Concanentes”, danze cortesi e devozionali al tempo della Corsa all’Anello, che avrà luogo domani sera, 13 settembre, alle 21.30 nella chiesa di San Francesco. Si esibiranno i Narnia Cantores diretti dal Maestro Simone Sorini. Passiamo alle mostre, che rimarranno aperte per tutta la durata della festa. Nei sotterranei di Palazzo dei Priori ci sarà “Ostium Augusti #1” – Riccardo Murelli, mostra a cura di Franco Profili, con il contributo critico di Paolo Cicchini. Sempre a Palazzo dei Priori, nella Sala Digipass, i visitatori troveranno “L’andar per vie con gli occhi degli artisti…” – Vedute d’Artista, collettiva di pittori locali avente per tema scorci, monumenti e paesaggi di Narni e del territorio. Nella Sala della Vergine di Palazzo dei Priori verrà allestita “Ordine Imperfetto Reloaded”, mostra personale dell’artista Caterina Ciuffetelli che ha anche realizzato il palio che verrà consegnato al terziere vincitore de La Rivincita. Nelle sale del Comune in via Garibaldi ci sarà “Come una volta”, mostra mercato: l’artigianato vive e si rinnova. Domenica 15 settembre alle 16 alla Sala del Camino di Palazzo Eroli sarà la volta della conferenza “L’andar per vie, a Narni”, tavola rotonda sulle vie più transitate a Narni nel Medioevo. Interverranno Claudio Magnosi, Fabio Ronci e Renato Stopani. A seguire verrà presentato il libro di Stopani “Vie romee. Dall’altomedievale via Francigena alla pluralità di percorsi romipeti del basso Medioevo”.

EVENTI A PALAZZO –  Durante la festa ci saranno anche una serie di appuntamenti denominati “Eventi a Palazzo” che si terranno a Palazzo dei Priori, un nuovo modo di far vivere la storica struttura di piazza dei Priori fra degustazioni, arte e cultura, all’insegna delle eccellenze territoriali. Si inizierà domani sera, 13 settembre, alle 18.30 con l’inaugurazione, seguita alle 19 da “Musica in calice. Il sapore dell’eccellenza di prodotti unici”, aperitivo e degustazione con calice di vino accompagnati da musica. Sabato 14 alle 17 ed alle 18 ci saranno attività per bambini, mentre domenica 15 alle 18.30 si terrà la presentazione del libro “Eran solo canzonette” di Fabio Rosati. Sabato 21 settembre  alle 17,30 ed alle 18 torneranno due eventi per bambini, mentre domenica 22 settembre alle 12,30 ci sarà un “Incontro conviviale con la città di Visso”, degustazione di prodotti umbri e marchigiani al Giardino dei Semplici.

TREKKING URBANO –  In programma, infine, anche il trekking urbano storico sulle vie di Narni Sconosciuta, tre percorsi interessanti e misteriosi che si terranno domenica 15 settembre e sabato 21 settembre alle 9.30 ed alle 11.30 (a cura di Associazione Narni 360 e Commissione Cultura Corsa all’Anello).

OSPITI SPECIALI –  Saranno quattro gli ospiti di punta che parteciperanno alla Rivincita: l’attore Edoardo Siravo, il cuoco Giorgio Barchiesi, meglio conosciuto come Giorgione, la ballerina Samanta Togni ed il percussionista Tullio De Piscopo.

Sabato 14 settembre alle 18,30 alla Loggia dei Priori, Edoardo Siravo parteciperà all’evento “Va l’aspro odor dei vini l’animo a rallegrar” (con Gabriella Casali e Germano Rubbi), degustazione in rima in collaborazione con l’Associazione Produttori Ciliegiolo.

Domenica 15 settembre il celebre cuoco Giorgione alle 20 al Giardino dei Semplici di Palazzo dei Priori parteciperà al “certamen gastronomico” con il Mastro Martino da Como. Lo chef moderno reinterpreterà le ricette del cuoco medievale in chiave contemporanea. Se ne illustrerà la preparazione, sia a parole che con qualche spunto pratico, in una sorta di avvincente cooking show. Il pubblico sarà chiamato a votare, degustando le varie pietanze, incoronando il vincitore (prenotazione obbligatoria 340.1580325).

Giovedì 19 settembre arriverà la celebre ballerina del seguito programma di Raiuno “Ballando con le Stelle” Samanta Togni. La danzatrice presenzierà l’evento che si terrà alle 21 in piazza dei Priori “Choreutike”, spettacolo congiunto dei gruppi danza dei terzieri della Corsa all’Anello. La Togni si esibirà con le ballerine interpretando la Madonna, alla quale la Rivincita è dedicata.

Venerdì 20 settembre l’ospite speciale sarà il percussionista e cantautore Tullio De Piscopo che alle 21.30 parteciperà allo stadio San Girolamo all’evento “Cor unum, unum sonum”, grande spettacolo coreografico a cura dei gruppi musici della Corsa all’Anello, degli sbandieratori Città di Narni e della Compagnia Milites Gattamelata del terziere Mezule. De Piscopo che parteciperà allo spettacolo, suonando con i musici, al termine si esibirà in un’attesa jam session.

Tutti i cavalli pronti per la corsa: parola di commissione veterinaria

Tutti i cavalli presentati alle visite dalle scuderie dei terzieri di Mezule, Fraporta e Santa Maria sono risultati idonei a disputare la Rivincita della Corsa all’Anello di Narni.

La gara equestre è in programma domenica 22 settembre al Campo de li Giochi.

Cavalli in pista
Il 24 agosto scorso la commissione veterinaria formata dal dottor Guido Castellano, dal professore dell’Università di Perugia Marco Pepe e dalla veterinaria della Fitetrec Stephanie Rouge, ha sottoposto alle visite i 18 cavalli (6 per ogni scuderia) presentati dai terzieri. Sedici di loro sono risultati subito idonei e due rivedibili.

Domenica 1 settembre, prima della sessione di prove che ha avuto luogo a porte chiuse al Campo de li Giochi, hanno superato il test anche gli altri due. Tutti gli animali sottoposti a visita avranno la possibilità di effettuare la gara. «Una bella soddisfazione – dichiarano da Narni – visto che per le scuderie dei terzieri e per l’Associazione Corsa all’Anello da sempre rappresenta una priorità quella di salvaguardare la salute ed il benessere dei cavalli, protagonisti indiscussi insieme ai fantini dell’avvincente gara equestre».


Corsa all’Anello settembre
Ogni terziere sceglierà tra i cavalli risultati idonei i tre titolari che parteciperanno alla corsa ed il cavallo di riserva. Domenica 8 settembre ci sarà la seconda sessione di prove ufficiali ed i responsabili delle scuderie Simone Galletti e Federico Minestrini (Mezule), Edoardo Secondi e Federico Grillini (Fraporta)
e Diego Cipiccia (Santa Maria) usciranno senza dubbio dal campo con le idee chiare su some affrontare la giostra del 22 settembre.

«Siamo molto soddisfatti – hanno commentato i responsabili della segreteria tecnica dell’associazione Corsa all’Anello Filippo Miliacca e Giovanni Cipiccia – dell’esito delle visite effettuate sui cavalli.
Proprio in occasione della Rivincita abbiamo avuto il piacere di avere una nuova commissione veterinaria che ha potuto svolgere il proprio lavoro nel migliore dei modi, grazie alla collaborazione ed alla cordialità di tutto lo staff delle scuderie dei terzieri.
I responsabili ed i ragazzi che lavorano tutto l’anno nelle scuderie con grande spirito di sacrificio, per poter portare in gara cavalli sani e competitivi, anche stavolta hanno dimostrato grande professionalità e noi non possiamo che esserne orgogliosi. L’Associazione Corsa all’Anello – hanno continuato – è sempre molto attenta alla salute dei cavalli e proprio per questo motivo, ha messo a disposizione delle scuderie dei terzieri la massaggiatrice professionista di cavalli Irene Sacchetto che per una settimana tratterà un cavallo scelto da ogni terziere. La ‘sperimentazione’ se avrà buon esito potrà andare avanti con nuovi progetti».

La Rivincita
E, intanto, in attesa delle prove di domenica prossima, dove ogni binomio avrà a disposizione a partire dalle 15.30, 5 minuti per saggiare il terreno e approntare strategie di gara, ecco i cavalli ed i cavalieri che domenica 1 settembre hanno effettuato la prima sessione di prove.

Per Mezule hanno provato i cavalieri Ernesto Wilmi Santirosi, Mirko Concetti, Tommaso Finestra e Filippo Quadraccia. I cavalli che hanno girato sono Amaldra, Rioram, Air County, Speak Indy e Eagle Fly.

Per Fraporta hanno provato i cavalieri Luca Paterni, Mattia Zannori, Gioele Bartolucci e Leonardo Piciucchi. I cavalli che hanno girato sono Mazzini, Receptivo, Summer Paradise, Pattolina e Don Medellin.

Per Santa Maria hanno provato i cavalieri Tommaso Suadoni, Diego Cipiccia e Marco Bisonni. L’8 settembre proverà anche Marco Diafaldi. I cavalli che hanno girato sono Fairy Valley, Regina Carolina, Spirit of Fall, Carlotta Spirit, Con il Cuore e A Tinte Forti.

Special Guest per la Rivincita: Togni, De Piscopo e Giorgione

Per le vie di Narni si diffonderà il profumo di ricette medievali rivisitate da un ‘amico’ ormai della Corsa all’Anello, il celebre cuoco Giorgione; poi sarà la volta della passerella della bella Samanta, amata dagli italiani per la partecipazione a ‘Ballando con le stelle’ e a portare brio sarà il percussionista e cantautore Tullio De Piscopo. Ecco l’eccellente tris che l’Ente corsa è pronto a calare per la ‘Rivincita’ dell’edizione 2019 della sfida equestre.

Domenica 15 settembre Giorgione alle 20 al Giardino dei Semplici di Palazzo dei Priori parteciperà al ‘certamen
gastronomico’ con il Mastro Martino da Como. Si tratterà di un cooking show in cui si scontreranno i due cuochi che reinterpreteranno ricette medievali. Il pubblico presente assaggerà e voterà i piatti, decretando il vincitore. Per Giorgio Barchiesi, protagonista del fortunato programma del Gambero Rosso Channel ‘Giorgione Orto e Cucina’ che negli anni passati ha dedicato due puntate alla Corsa all’Anello, è la quarta partecipazione alla festa cittadina che ormai non può fare a meno della sua presenza.

Giovedì 19 settembre A Narni anche la celebre ballerina del seguito programma di Raiuno ‘Ballando con le Stelle’ Samanta Togni. La danzatrice presenzierà l’evento che si terrà alle 21 in piazza dei Priori ‘Choreutike’, spettacolo congiunto dei gruppi danza dei terzieri della Corsa all’Anello. La Togni si esibirà con le ballerine interpretando la Madonna, alla quale la Rivincita è dedicata. La danzatrice ha in serbo altre sorprese nelle quali verrà coinvolto il pubblico e che sono ancora top secret.

Venerdì 20 settembre Un altro speciale ospite sarà il percussionista e cantautore Tullio De Piscopo che alle 21.30 parteciperà allo stadio San Girolamo all’evento ‘Cor unum, unum sonum’, grande spettacolo coreografico a cura dei gruppi musici della Corsa all’Anello, degli sbandieratori Città di Narni e della Compagnia Milites Gattamelata del terziere Mezule. De Piscopo che parteciperà allo spettacolo, suonando con i musici, al termine si esibirà in un’attesa jam session. Ai tre ospiti speciali, si va a sommare anche la presenza straordinaria dell’attore Edoardo Siravo che sabato 14 settembre alle 18,30 alla Loggia dei Priori parteciperà all’evento Va l’aspro odor dei
vini l’animo a rallegrar’ (con Gabriella Casali e Germano Rubbi), degustazione in rima in collaborazione con l’Associazione Produttori Ciliegiolo.

Narni Anello Gli ospiti della Rivincita sono stati scelti dall’Associazione Corsa all’Anello per dare risalto ad eventi che prevedono la presenza di risorse della Corsa all’Anello, sulle quali si sta puntando molto dando alla festa dei tagli tematici che arricchiscono l’offerta culturale e turistica.

Il programma ufficiale di tutti gli eventi della Rivincita, che inizierà il 13 settembre con il passaggio del banditore e l’apertura delle osterie e terminerà il 22 settembre con la sfida al Campo de li Giochi tra i cavalieri di Mezule, Fraporta e Santa Maria, è consultabile sul nostro sito
Il programma è ricco di eventi della tradizione, mostre, concerti, spettacoli, con tante novità.

Rivincita, le anticipazioni sul programma

L’Associazione Corsa all’Anello sta lavorando agli eventi che presenteranno molte novità

L’Associazione Corsa all’Anello sta lavorando al programma della Rivincita che si terrà dal 13 al 22 settembre. Tanti gli eventi che si snoderanno nei dieci giorni di festa che culminerà con la gara equestre al Campo de li Giochi, preceduta dal grande corteo storico, dove i terzieri di Mezule e Santa Maria proveranno appunto a prendersi la rivincita sul terziere di Fraporta che ha vinto la Sfida del 12 maggio.

Molte saranno le novità. In attesa della presentazione del programma, ecco qualche anticipazione. La Rivincita che avrà comunque come tema lo stesso della Sfida, ossia “L’andar per vie”, sarà dedicata alla Madonna Assunta, la cui ricorrenza a Narni era, secondo ciò che si legge negli statuti, la più sentita dopo la festa del patrono San Giovenale.

Proprio per questo motivo la sera antecedente alla gara equestre, il 21 settembre, ci sarà una suggestiva offerta dei ceri in Cattedrale che avverrà proprio in onore della Madonna. Oltre al corteo formato dalle autorità comunali e pontificie, dalle corporazioni e dai castelli, ci sarà una processione, sempre ovviamente in rigoroso abito medievale, dei nobili e del popolo che seguiranno la sentita cerimonia religiosa.

Sempre alla Madonna Assunta, sarà dedicato un palio che verrà consegnato al terziere vincitore della Rivincita che verrà realizzato da un artista ancora top secret che come era successo per il Bravio per il miglior terziere della Sfida, presenterà anche una mostra personale a Palazzo dei Priori.
Un’altra novità riguarda la benedizione dei cavalieri. A differenza della Sfida, dove ogni terziere in giorni differenti benediva i propri cavalieri nella chiesa rionale, stavolta la benedizione sarà congiunta ed avverrà nella Cattedrale con una suggestiva cerimonia officiata dal parroco Don Sergio Rossini. In occasione dell’evento religioso verrà messa in scena anche la sacra rappresentazione di “Donna de Paradiso” di Jacopone da Todi.
Come di consueto si inizierà il 13 settembre con il passaggio del banditore, che sarà unico, ed apriranno forni ed osterie. Gli altri eventi si snoderanno nei giorni seguenti, con tante sorprese.

La Rivincita conterà anche mostre, concerti, spettacoli, esibizioni dei gruppi dei terzieri con tante novità tutte da scoprire. Ci saranno anche attesi ospiti e nell’ambito gastronomico ci sarà un appuntamento che senza dubbio attirerà molti partecipanti e che verrà comunicato a breve.

L’immagine ufficiale scelta per la Rivincita, che raffigura la dama del terziere Fraporta Annalisa Mariotti è del talentuoso fotografo romano Alessandro Montanari con cui è in cantiere un ampio ed interessante progetto.

Ufficio Stampa Associazione Corsa all’Anello

Corriere Umbria 05.07.2019
Corriere Umbria 05.07.2019

Si lavora al programma della Rivincita

L’Associazione Corsa all’Anello sta lavorando al programma della Rivincita che si terrà dal 13 al 22 settembre. Tanti gli eventi che si snoderanno nei dieci giorni di festa che culminerà con la gara equestre al Campo de li Giochi, preceduta dal grande corteo storico, dove i terzieri di Mezule e Santa Maria proveranno appunto a prendersi la rivincita sul terziere di Fraporta che ha vinto la Sfida del 12 maggio.

Molte saranno le novità. In attesa della presentazione del programma, ecco qualche anticipazione. La Rivincita che avrà comunque come tema lo stesso della Sfida, ossia “L’andar per vie”, sarà dedicata alla Madonna Assunta, la cui ricorrenza a Narni era, secondo ciò che si legge negli statuti, la più sentita dopo la festa del patrono San Giovenale.

Proprio per questo motivo la sera antecedente alla gara equestre, il 21 settembre, ci sarà una suggestiva offerta dei ceri in Cattedrale che avverrà proprio in onore della Madonna. Oltre al corteo formato dalle autorità comunali e pontificie, dalle corporazioni e dai castelli, ci sarà una processione, sempre ovviamente in rigoroso abito medievale, dei nobili e del popolo che seguiranno la sentita cerimonia religiosa.

Sempre alla Madonna Assunta, sarà dedicato un palio che verrà consegnato al terziere vincitore della Rivincita che verrà realizzato da un artista ancora top secret che come era successo per il Bravio per il miglior terziere della Sfida, presenterà anche una mostra personale a Palazzo dei Priori.

Un’altra novità riguarda la benedizione dei cavalieri. A differenza della Sfida, dove ogni terziere in giorni differenti benediva i propri cavalieri nella chiesa rionale, stavolta la benedizione sarà congiunta ed avverrà nella Cattedrale con una suggestiva cerimonia officiata dal parroco Don Sergio Rossini. In occasione dell’evento religioso verrà messa in scena anche la sacra rappresentazione di “Donna de Paradiso” di Jacopone da Todi.

Come di consueto si inizierà il 13 settembre con il passaggio del banditore, che sarà unico, ed apriranno forni ed osterie. Gli altri eventi si snoderanno nei giorni seguenti, con tante sorprese.

La Rivincita conterà anche mostre, concerti, spettacoli, esibizioni dei gruppi dei terzieri con tante novità tutte da scoprire. Ci saranno anche attesi ospiti e nell’ambito gastronomico ci sarà un appuntamento che senza dubbio attirerà molti partecipanti e che verrà comunicato a breve.

L’immagine ufficiale scelta per la Rivincita, che raffigura la dama del terziere Fraporta Annalisa Mariotti è del talentuoso fotografo romano Alessandro Montanari con cui è in cantiere un ampio ed interessante progetto.

Leggi questa news su Tuttoggi

Manuela Vitulli: Dama per un giorno

MANUELA VITULLI:
Negli ultimi anni col mio lavoro mi è capitato un po’ di tutto, ma mai – e ribadisco MAI – avrei immaginato di fare un salto nel passato per trasformarmi in una dama medievale. Ma si sa, la vita riesce sempre a sorprenderci.E così quest’anno l’ente Corsa all’Anello di Narni mi ha scelto come madrina della 51° edizione dell’evento, trasformando me – una digital content creator – in una dama del 1371.O meglio, una dama 3.0.

Dal digital al Medioevo in men che non si dica. 

La Corsa All’Anello
La festa è una ricostruzione degli eventi che si svolgevano in onore di San Giovenale nell’anno 1371 ed è caratterizzata da due settimane di manifestazioni.Due settimane di festeggiamenti che culminano la seconda domenica di maggio.
Immaginate di venire improvvisamente risucchiati da una macchina del tempo e di ritrovarvi così nel 1371. Immaginate costumi d’epoca dai tessuti meravigliosi. Immaginate dame dallo sguardo intenso e l’espressione fiera. Fiera di rappresentare il proprio terziere. Immaginate dei cavalieri abili di ogni età incitati dall’intera popolazione narnese. Immaginate, infine, le osterie dove il perenne caos è sinonimo di festa, di giubilo. Ecco, questa è la Corsa all’Anello. Così coinvolgente che anche per un forestiero è inevitabile lasciarsi trasportare.
E io mi sono lasciata trasportare eccome.Passando dal vecchio forno del terziere Mezule, chiacchierando con i ragazzi di un’osteria del terziere Santa Maria, guardando sfilare dame e cavalieri a Fraporta (e cantando con gli altri spettatori). E sapete qual è la cosa più clamorosa? Non mi sono sentita estranea ai festeggiamenti, nemmeno per un attimo. Tutti i narnesi mi hanno subito accolto, mi hanno spiegato ogni particolare della festa, mi hanno fatto sentire una di loro. 

I Terzieri
Come nella Narni medievale, oggi nella Corsa all’Anello la città ha suddiviso il suo territorio tra le mura in tre Terzieri: Mezule (la zona a monte verso la Rocca), Fraporta (la città compresa tra la piazza dei Priori ed il Duomo) e Santa Maria (dall’antica chiesa di S.Maria Impensole fino alla porta Polella).
Passeggiando per la città ho notato quanto i terzieri oggi siano veri e propri centri di aggregazione, punti di riferimento per gli abitanti che offrono il loro impegno e la loro professionalità non per un tornaconto personale, bensì per il successo della festa.
Ogni terziere ha una propria scuderia e una sartoria.
Ho avuto la possibilità di entrare nella sartoria di Fraporta e ne sono rimasta estasiata.
Mi sono resa conto di quanto lavoro ci sia dietro la produzione di ogni abito.
Ogni abito è frutto sia di accurate ricerche – tramite l’iconografia ed i documenti del tempo – sui tessuti, sui tagli, sul personaggio, sia di un minuzioso lavoro artigianale.
Ogni abito viene lavorato a mano e il risultato è un corteo storico che offre uno spettacolo molto vicino a quello di una società umbra del XIV secolo.
A me ha lasciato a bocca aperta.

Dama per un giorno
Sono rimasta ancor più sbalordita quando mi sono calata nei panni di una dama (anzi, una madrina 3.0).
Ho potuto appurare come nulla sia lasciato al caso durante la preparazione di una dama. Partendo dall’abito, aderentissimo nella parte superiore e morbido dalla vita in giù (nel mio caso così aderente su che ci son volute due persone per infilarlo e per toglierlo) passando per l’acconciatura e per il make up. Un make up sì naturale, ma che allo stesso tempo deve evidenziare la fierezza della dama.
Ci sono volute quasi due ore per arrivare al risultato che vedete nell’immagine in copertina, ma ne è valsa la pena.
Ne è valsa la pena perché ho avuto l’onore di ricoprire un ruolo così importante per i narnesi (e non solo), davanti a ben cinquecento persone.

La Corsa all’Anello: un collante tra la gente
La Corsa all’Anello coinvolge tutti: dai bambini più piccoli ai signori più anziani.
Tutti fanno il tifo per il proprio terziere, tutti ci mettono passione, tutti ci credono.
Ho visto il sindaco di Narni far festa con noi durante il flashmob a mezzanotte per poi ritornare nelle sue vesti ufficiali l’indomani mattina, ho visto giovani di un terziere e l’altro prendersi in giro a suon di cori per poi abbracciarsi con affetto.
Ho visto tanta passione e partecipazione, come se questi festeggiamenti fossero un collante tra la gente. E lo sono davvero.

Tra l’altro Narni è un gioiellino e in queste giornate – come me – potrete approfittare per esplorarla. E per prendere qualche chilo  perché, tra un’osteria e l’altra, vi accorgerete che si mangia anche divinamente.

Se anche voi volete vivere l’atmosfera medievale che si respira in questi giorni a Narni, vi segnalo i prossimi appuntamenti:

– Corteo storico: la sera dell’ 11 maggio 2019
– Corsa all’Anello: 12 maggio 2019

– la rivincita della Corsa all’Anello: 13-22 settembre 2019

L’articolo mi Manuela Vitulli sul suo blog Pensieri in Viaggio

13 aprile – Nasce NarniAdventures

A luglio Sony lanciava il walkman e un mese dopo usciva nelle sale  Apocalypse Now capolavoro di Francis Ford Coppola, a fine anno i Pink Floyd lanciavano  The Wall e nello stesso periodo nasceva. Era il 1979 e tante cose stavano nascendo…

1979, INIZIA L’AVVENTURA DI NARNI SOTTERRANEA – 2019 NASCE NARNI ADVENTURES

Era il 1979 quando alcuni ragazzi del Gruppo Speleologico UTEC di Narni, allenandosi a scendere da uno degli speroni a picco sul Nera, scoprirono un piccolo passaggio nascosto dai rovi sotto quelli che erano i ruderi di un convento domenicano.

1994 NASCE NARNI SOTTERRANEA

Questo l’inizio di un’avventura che nel 1994 giunse alla prima fase di sviluppo con la nascita di Narni Sotterranea e l’apertura al pubblico di diversi suggestivi ambienti:

  • il primo una chiesa affrescata del XII-XIII secolo probabilmente consacrata a San Michele Arcangelo;
  • poi un ambiente scavato nella roccia in cui si apriva un’antica cisterna della romana Narnia;
  • infine una piccola porta a cui si accede al luogo più segreto dell’edificio, la stanza dei tormenti – così chiamata nei documenti rinvenuti negli Archivi Vaticani – e, di fianco, la cella carceraria piena di graffiti che raccontano tante storie, in particolare, quella di Giuseppe Andrea Lombardini
Cella carceraria dell'inquisizione a Narni con graffiti
Narni Sotterranea /// Cella Carceraria dell’Inquisizione

2019 NASCE NARNI ADVENTURES

A quaranta anni dalla scoperta del piccolo passaggio tra i rovi della scarpata di fronte l’Abbazia di San Cassiano, nasce – all’interno del Lacus, sotto Piazza Garibaldi – Narni Adventures.

Nel cuore di Narni e in uno dei luoghi più frequentati durante la Corsa all’Anello, un piccolo parco avventura sotterraneo con ponti tibetani, teleferica e una parete artificiale per arrampicata.

Gli aspetti ludici saranno rafforzati da quelli divulgativi del mondo sotterraneo in generale e della speleologia in generale e chissà che da qui a 10 anni, magari con la crescita di quei ragazzi che frequenteranno il parco si potrà raccontare, per il cinquantennale, qualche altra e nuova incredibile storia made by Narni Sotterranea!

Un “in bocca al lupo” a Roberto Nini e a tutto il suo incredibile staff da Narni e dalla Corsa all’Anello.

Percorso avventura sotterraneo a Narni
Narni Adventures /// Percorso Avventura

INFO UTILI

Inizialmente il percorso sarà aperto al pubblico nel weekend e durante i festivi. I giorni feriali invece sono riservati alla prenotazione di gruppi e gite scolastiche.

ORARI DI INGRESSO

Sabato – dalle 11:00 alle 18:00

Domenica – dalle 10:00 alle 18:00

Festivi – dalle 10:00 alle 18:00

COSTO BIGLIETTO

Sono previste partenze ogni 30 minuti.Il costo del biglietto per un percorso singolo è di 4,00€ ma è prevista la possibilità di ripetere il percorso avventura per tre volte al prezzo di 10,00€ (8,00€ per i possessori del biglietto di Narni Sotterranea)

ROBERTO I DI SCOZIA

Nell’autunno del 1319 Robert I Bruce, Re degli Scozzesi –  fu colpito da scomunica per non aver tenuto conto, durante il conflitto anglo-scozzese,  di una tregua proposta da Giovanni XXII.

Il papa invitava Roberto e quattro vescovi a recarsi ad Avignone entro il primo maggio dell’anno successivo.

ROBERT I BRUCE E LA DICHIARAZIONE DI INDIPENDENZA DELLA SCOZIA

È questo l’inizio della storia che racconta della lettera che Robert fece redigere dalla sua cancelleria con i sigilli di una cinquantina di dignitari scozzesi e che fece recapitare al papa l’estate successiva.

Quella lettera, che ricordava le origini leggendarie del suo popolo e il legame con la madre Chiesa attraverso l’apostolo Andrea e la sua volontà di difendere la propria terra attraverso un sovrano scelto dallo stesso popolo – fu incoronato proprio il 25 marzo a Scone – gli permise, da subito la sospensione della scomunica, e poi, di aver creato quella che è universalmente riconosciuta come la dichiarazione di indipendenza della Scozia – o Dichiarazione di Arbroath dal presunto luogo della stesura.

“… e in verità non è per la gloria, né per la ricchezza, né per gli onori che noi combattiamo, ma per la libertà – per quella soltanto, alla quale nessun uomo onesto rinuncia se non insieme alla vita stessa”

Dichiarazione di Arbroath 1320
Robert Bruce Iscrizione su pietra presso il Loch Trool Galloway Forest Park
Loch Trool, Galloway Forest Park

ROBERT BRUCE L’INCORONAZIONE A RE DI SCOZIA & WILLIAM WALLACE

È proprio grazie al sacrificio – e la tragica morte a Westminster – dell’eroe nazionale William Wallace il 25 maggio del 1305 che, l’anno successivo, fu possibile la riunione sotto un unico sovrano dell’intera Scozia.

E a partire dal quel 25 marzo del 1306, e a seguito della morte di Re Edoardo I d’Inghilterra, fino a giungere alla Battaglia di Bannockburn che terminò il 24 giugno del 1314 con la vittoria degli scozzesi e la ritirata degli inglesi con a capo Edoardo II, tanti furono i fatti che poi garantirono l’indipendenza della Scozia, che fu poi sancita con quell’atto che chiamiamo pggi la Dichiarazione di Arbroath.

Incoronazione di Robert I Bruce, scultura al castello di Edimburgo
Incoronazione di Robert I Bruce /// Castello di Edimburgo

UN GIRO IN SCOZIA AL TEMPO DELLA CORSA ALL’ANELLO

Chi volesse farsi un giro per rivivere il 1300, il tempo delle Corsa che cambiò le sorti dell’Europa intera, di certo non potrà farsi sfuggire:

Castello di Scone in Scozia immerso nel verde
Il Castello di Scone /// Nei pressi di Perth, Scozia

UN GIRO A NARNI AI TEMPI DI ROBERT I E WILLIAM WALLACE

Esplorare edifici storici, abbazie medievali, rovine, campi di battaglia che hanno giocato un ruolo determinante nella nostra storia è possibile in Scozia, ma è possibile anche in Italia a Narni – soprattutto nei giorni della Corsa all’Anello.

Rocca Albornoz /// Narni

Copyright © 2009 - 2019 by Ente Corsa all'Anello - Narni (TR). Tutti i diritti sono riservati ed è vietato qualsiasi utilizzo non autorizzato.