fbpx

Workshop

“Festival
delle Arti
del Medioevo"

“…proseguiamo
nella scoperta
delle arti e dei mestieri
del medioevo…”

In occasione del  “Festival del Medioevo” torneranno gli WorkShop organizzati dall’Associazione Corsa all’Anello. I laboratori, tenuti da docenti di alto livello, saranno quattro: sartoria storica, teatro medievale, cornamusa e danza medievale.

L’organizzazione dei workshop, iniziata in occasione del Festival delle Arti del Medioevo e proseguita con Primo e Seondo Aevo, è il concretizzarsi di un’idea molto più ampia che vuole mettere Narni al centro del mondo delle ricostruzioni storiche, grazie all’Università del Medioevo Ricostruito che vede nei laboratori l’avvio di un importante progetto che proseguirà nel tempo.

WorkShop Sartoria Storica

Docente Federico Marangoni

Giovedì 1 settembre 
Sala Digipass ore 18,00  “Condottieri e milizie in Italia a fine Trecento ”Conferenza aperta al pubblico

Giovedì 1 settembre
Palazzo dei Priori ore 21,00 “Ricostruzione di ruoli e figure militari nei cortei dei Terzieri di Narni” Laboratorio di Sartoria Storica

Contenuto:

Per ricostruire personaggi militari della fine del XIV secolo, è necessario affrontare tematiche differenti, che spaziano dall’abbigliamento civile disponibile per il soldato del tempo, all’organizzazione militare (che coinvolge ceti e mansioni differenti) all’equipaggiamento presente all’epoca e così via. Successivamente però, per adattare tali personaggi ad una realtà come quella del Corteo Storico di Narni, è necessario indirizzare la ricostruzione storica verso una resa chiara e definita, operando scelte in termini di abbigliamento ed equipaggiamento al fine di caratterizzare i ruoli per il pubblico.
Il ciclo proposto (suddiviso in 4 lezioni, una laboratoriale in presenza il 1 settembre e 3 online con cadenza mensile circa) affronterà i vari argomenti in modo dettagliato e tecnico, finalizzato alla messa in pratica delle informazioni fornite per la realizzazione di nuovi abiti ed oggetti con cui arricchire le parti militari dei cortei dei Terzieri. Nel primo incontro, che è l’unico previsto in presenza, si propone di dedicare tempo soprattutto all’analisi degli abiti e oggetti attualmente in dotazione ai Terzieri per commentarne pregi e difetti.
2° lezione: Elementi offensivi della panoplia militare
3° lezione: Elementi difensivi della panoplia militare
4° lezione: Caratterizzazione dei personaggi mediante abbigliamento ed equipaggiamento. 

WorkShop Teatro Medievale

Docente Andrea Mengaroni

Sabato 3 settembre
Orto di Poca considerazione Palazzo dei Priori, ore 18,00 ” “DE AQUA LOQUENDO” laboratorio di teatro medievale finalizzato alla realizzazione di uno spettacolo avente per tema l’acqua cura di Andrea Mengaroni. Con la consulenza artistica di Paolo Gazzara.
Il progetto si avvarrà di un propedeutico laboratorio di recitazione a cura di Paolo Gazzara

Il laboratorio che si vuol proporre per un totale di 40 ore (2 ore a settimana): venerdì ore 17.00/19.00 (l’orario e il giorno sono indicativi, possono essere concordati). Novembre: 25; Dicembre: 2-16; Gennaio: 13-20-27; Febbraio: 3-10-17-24; Marzo: 3-10-17-24-31; Aprile: 10h prove spettacolo e prova generale. Sarà diviso in due parti: Una parte teorica, in cui si affronterà la figura dell’attore. Ci concentreremo sul verso e la metrica e nella quale ci si soffermerà in un lavoro sullo spazio, sul corpo come “foglio Bianco”, sulla voce (l’importanza della maschera e la respirazione diaframmatica), sulla fantasia (il “gioco del far Finta”) per arrivare alla recitazione più propriamente di piazza, all’importanza della contestualizzazione, e concludere con la recitazione tipica della Commedia dell’Arte. Una parte pratica. Ci concentreremo sul testo “de Aqua loquendo” per la realizzazione dello spettacolo finale, che vedrà coinvolti insieme i 5 laboratori di: Danza, Cucina, Costume, Cornamusa, teatro

WorkShop Cornamuse

Docente Matteo Nardella

Venerdi 2 Settembre
Orto di Poca considerazione Palazzo dei Priori, ore 18,00  “ …quae vulgo dicitur “Barbara” Laboratorio di Cornamusa

L’unico trattato musicale medievale a menzionare la Cornamusa la descrive così, in maniera frammentaria ed enigmatica, lasciando spazio ad allusioni sul carattere aggressivo dello strumento. L’iconografia e l’arte restituiscono invece un’immagine più nitida della Cornamusa, uno strumento molto diffuso fin dal XIII secolo in tutta Europa: dalle raffigurazioni ornate e raffinate dei cori angelici alle scene di danze e banchetti. Fra tutti gli strumenti la cornamusa sa collocarsi nell’immaginario dell’uomo e dell’artista medievale con grande potenza evocativa e diventa il simbolo ed il mezzo espressivo per restituire scenari bucolici ed agresti: i pastorelli delle Natività sono spesso raffigurati intenti nel suonare questo strumento. Il suono esplosivo e deciso dello strumento fa sì che possa essere considerato parte degli strumenti di “Alta Cappella”, ovvero quell’ensemble con pifferi e trombe dritte dai suoni “alti”, come descritto da Tinctoris, che allietarono la vita cortese del medioevo e del primo rinascimento. Il corso di Cornamusa sarà basato sullo studio della tecnica dello strumento, in base alle necessità e al livello degli studenti. Le danze monodiche del repertorio medievale europeo, dai saltarelli ai balli di Domenico da Piacenza, i conductus ed i brani processionali di musica spagnola, verranno affrontati durante il corso. Le lezioni saranno articolate tra momenti di pratica individuale per perfezionare il controllo dello strumento e di musica di insieme, cercando di sperimentare in gruppo tra eterofonia e forme di polifonia “rustica”. 

Corso di 8 lezioni da definire con i corsisti

WorkShop Danza Medievale

Docente Maria Cristina Esposito

Domenica 4 Settembre
Largo San Francesco, ore 11,00 Con festevole & onesto danzare. Laboratorio di danza antica ( Max 60 partecipanti )

Coreografie originali e in stile con riferimento al tema dell’acqua bene comune, come definito nelle Metamorfosi di Ovidio “Usus communis aquarum est” (Metam. VI, 349), in attinenza al tema generale del Progetto teatrale 2022/2023. Pratica delle tecniche e degli stili di danza di epoca tardo medievale, con particolare riguardo alle danze di repertorio italiano e francese, ricostruite sulla base delle fonti dell’epoca e riproposte in funzione teatrale in collaborazione con i Laboratori di teatro, costumi e musica. 

Il Laboratorio si attiva con un minimo di sei allievi. Il calendario dei successivi incontri, che si terranno di domenica, verrà concordato con i partecipanti al laboratorio

Copyright © 2009 - 2022 by Ente Corsa all'Anello - Narni (TR). Tutti i diritti sono riservati ed è vietato qualsiasi utilizzo non autorizzato.